Su di me

Sono una libera professionista, ma credo che nessuno possa definirsi né libero né professionista.
Libertà, si sa è utopia, e professione poi, deriva da professus participio passato di profiteri = insegnare, professare. La professione è una di quelle arti che i professori, appunto, insegnano alla cattedra. Ecco perché non mi piace la parola professionista, perché esclude lo scambio e impone la visione di uno su gli altri.
Mi piace pensare che la conoscenza si costruisca in maniera collettiva, così come un progetto.
Questo sito non é un archivio dei miei lavori, perché ogni idea é nata insieme a chi mi ha incaricato di realizzarla.